Importante scoperta alimentare

Importante scoperta alimentare per i diabetici di tipo II: sarà notevole soprattutto a livello farmacologico, dato che è stata isolata la molecola attiva dell’orzo cereale della famiglia dei cariossidi.

Già negli anni 90’, su questo tema, ho fatto alcune importanti scoperte circa il regime alimentare di tutti quelli che sono affetti da diabete di tipo II, ossia il diabete mellito.  Dopo aver personalmente sperimentato queste scoperte per molto tempo, le ho nuovamente rese pubbliche, come già, d’altronde, avevo fatto in precedenza con altri risultati ottenuti attraverso le mie ricerche, per mezzo dell’Agenzia ANSA, in data 5.12.2005.  Ciò che ho scoperto grazie ai miei studi riguarda i diversi tipi di alimenti che, essendo ricchi di molecole, stimolano il pancreas abbassando la glicemia nel caso in cui questa risulti alta. Inizio a elencarli: 1° Sauerkraut, è un piatto nordico, conosciuto a livello internazionale e composto da crauti e carni affumicate. Questo cibo contiene delle molecole che agiscono sul pancreas permettendogli di produrre l’insulina necessaria. 2° Mais in scatola sicuramente di tipo Ogm transgenico: anche questo alimento genera lo stesso effetto già descritto sopra.  3° La catalogna, particolare della famiglia delle cicorie; quest’ultima è meno efficace rispetto agli altri alimenti, ma contribuisce ugualmente all’innalzamento della glicemia. La difficoltà nel proseguire non solo tali ricerche scientifiche, ma anche in altri campi totalmente diversi da quello in questione, è dovuta all’impossibilità di recuperare il mio denaro che si trova bloccato, ingiustamente, presso alcune banche. Quindi, a questo punto, posso affermare che le banche sono responsabili del danno arrecatomi. Tuttavia, grazie al web, ho potuto denunciare alla Procura di Milano e al mondo intero quanto mi sta accadendo, rimanendo sempre in attesa che la Procura faccia giustizia, condannando le banche al risarcimento per tutti i danni subiti. L’ultima importante scoperta da me fatta e che è risultata validissima è l’orzo, un cereale dalla famiglia delle cariossidi ricco di molecole attive che permettono al pancreas di produrre l’insulina sufficiente per il normale fabbisogno quotidiano. Questo cereale, del quale non ho accertato l’eventuale provenienza da Ogm transgenico, presenta tuttavia un’azione antiglicemica, contrariamente a quanto generalmente sappiamo circa tutti i cereali, che, contenendo farinacei, sono controindicati per i pazienti diabetici. Questo cereale, invece, è molto ricco di molecole attive e certamente sarà una bella speranza per tutti quelli che sono affetti da diabete di tipo II. Spero pure che possano intervenire tutti quei ricercatori di microbiologia molecolare, presenti in tutto il mondo, per poter isolare la molecola in questione e poter poi produrre, da parte delle industrie farmacologiche, un medicinale terapeutico valido per detta patologia, altamente invalidante. Ovviamente, pur essendo un alimento positivo per i diabetici, io non potrò imporre a nessuno il suo utilizzo, poiché non sono autorizzato clinicamente all’uso terapeutico dello stesso. Dovranno essere gli organi competenti ad omologarlo per poi usarlo a scopo curativo. Questa è, per me, l’ennesima scoperta scientifica, che va ad aggiungersi a tutte le altre fatte dopo decine d’anni di ricerche, realizzate con le mie forze e con tanti sacrifici, allo scopo di dare beneficio all’umanità.

Santino Scuderi